8 gen

Parlare di risparmio ai bambini

L’educazione al risparmio è senza dubbio una forma educativa molto efficace per i bambini.

Un modo per imparare a riconoscere il valore della perseveranza, del metodo e del sacrificio per la costruzione di un risultato futuro.

Ma soprattutto è un’occasione d’oro per far sapere loro fin da subito che:

il risparmio è il mezzo non il fine.

Insegnare ai bambini e ai ragazzi che i soldi non sono né buoni né cattivi, ma un mezzo per raggiungere alcuni dei nostri obiettivi  non è semplice.

Ma è un momento educativo molto importante, perché consentirà loro di crescere in maniera consapevole e di gestire serenamente il denaro.

A un bambino è fondamentale trasmettere l’idea che il risparmio va inteso come fase di una progettualità futura: rinuncio a qualcosa oggi per un obiettivo più importante domani.

Per una settimana risparmio i soldi per il gelato (sacrificio attuale) così potrò comprare il gioco a cui tengo tanto (appagamento futuro).

Questo metodo è molto efficace poiché innanzitutto motiva il bambino a riflettere su cosa è davvero importante per lui al punto di sopportare una privazione.

Inoltre rafforza l’idea che qualcosa per cui si è scelto di impegnarsi duramente (rinunciare a un gelato è talvolta una vera e propria impresa!) restituisce entusiasmo e stima per se stessi una volta raggiunto il risultato.

Si instaura quindi un processo virtuoso da coltivare sin dalla tenera età attraverso una corretta educazione finanziaria, insegnando ai bambini a differire i propri bisogni acquisendo i principi dell’autocontrollo e ragionando in un’ottica prospettica di lungo periodo.

Impareranno così a dover prendere delle decisioni difficili simili a quelle che dovranno prendere da adulti.

 Hai dei progetti per i tuoi figli? Se vuoi posso aiutarti a realizzarli.          

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE